slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3

Coperture in cemento amianto: calcolo dell'indice di degrado, un software

La Regione Veneto ha recentemente modificato le proprie procedure operative per gli interventi su materiali contenenti amianto.

Per semplificarmi il lavoro di valutazione del rischio legato alla presenza di materiali contenenti amianto in matrice compatta (es. eternit), ho predisposto un foglio di calcolo, relativo alla valutazione di coperture degli edifici ed altre installazioni di cemento amianto poste all'aperto. Lo allego a questo post.

Rifiuti da demolizione sepolti nei riporti di terreno: una annosa questione

In un terreno sono stati rinvenuti dei materiali di riporto provenienti da demolizioni varie. Questi materiali erano stati sepolti molti anni fa, ed ora la normativa vigente obbliga ad agire conformemente alla regolamentazione prevista per i rifiuti.

La questione dei materiali di riporto è ampiamente dibattuta, in quanto la legge, avendoli identificati come rifiuti, prevede due sole alternative possibili (lo smaltimento e il recupero) entrambe molto onerose per lotti di terreno aventi dimensioni compatibili con la destinazione produttiva/industriale. Qui non considero i costi legati ad eventuali operazioni di bonifica del terreno, per semplicità. Basti sapere che potrebbero aggiungersi al conto finale.

Linee guida della Regione Veneto per la sorveglianza sulle attività lavorative con esposizione ad amianto

Nel Bollettino Ufficiale n. 26 del 5 aprile 2011 è stata pubblicata la Delibera della Giunta Regionale del Veneto (DGRV) n. 265 del 15 marzo 2011 - "Linee interpretative regionali per la sorveglianza sulle attività lavorative con esposizione all'amianto (titolo IX capo III del D.Lgs. 81/2008)".

Feed XML

DMS per i sistemi qualità

I sistemi qualità sono incentrati su di una ordinata gestione documentale. Tale gestione prevede che i documenti di sistema siano prodotti in modo controllato, da persone autorizzate, e che siano distribuiti alle funzioni previste in maniera tale che gli interessati abbiano a disposizione, sempre, l'ultima revisione valida del documento che cercano.

Proroga SISTRI: pubblicato il decreto

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 124 del 30 maggio 2011 è stato pubblicato il decreto ministeriale che ufficializza il rinvio dell'entrata in vigore del SISTRI.

Il documento è scaricabile dal link in calce.

Feed XML

Superlavoro nei cantieri stradali

Un mio cliente opera nel settore dei materiali inerti per le costruzioni. Tra le sue varie attività, è compresa anche la fornitura e posa in opera di asfalto, con noleggio “a caldo” di vibrofinitrice e operatore. Per chi non lo sapesse, la vibrofinitrice è il macchinario che stende il nastro d'asfalto.

Con l'arrivo della bella stagione, è facile notare per le strade una decisa ripresa dei lavori di asfaltatura: per la ditta in questione, senza dubbio un'ottima occasione di lavoro; e per l'operatore?

Rinvio per il SISTRI

Il Ministero dell'Ambiente ha raggiunto un accordo con le principali associazioni di categoria, riguardante l'entrata in vigore del sistema SISTRI.

Tenuto conto delle numerose proteste seguite al fallimentare click-day, lo scorso 11 maggio, è stato definito un avvio scaglionato del sistema di tracciabilità dei rifiuti.

Dal comunicato del ministero si apprende che il SISTRI entrerà in vigore:

Feed XML

SIN List, la "lista del peccato" degli agenti chimici pericolosi

L'organizzazione non governativa International Chemical Secretariat (www.ChemSec.org) pubblica da tempo un database ragionato delle sostanze chimiche più pericolose per la salute, in base ai dati resi disponibili grazie alla legislazione europea REACH e alle notizie diffuse da autorevoli studi scientifici. Questo database prende il nome di SIN List (acronimo di "Substitute It Now!", ma il gioco di parole con l'inglese "sin", peccato, balza subito agli occhi).

Feed XML

Pubblicato decreto per verifiche obbligatorie su apparecchiature

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 aprile il Decreto Ministeriale 11 aprile 2011, intitolato: "Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'All. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l'abilitazione dei soggetti di cui all'articolo 71, comma 13, del medesimo decreto legislativo".

Questo decreto disciplina le modalità di effettuazione dei controlli obbligatori di sicurezza sulle attrezzature, impianti e apparecchiature citati nell'Allegato VII del Decreto Legislativo 81/2008 (Testo unico sulla sicurezza).

Feed XML

Aggiornamento del sito

Sono lieto di annunciare che il sito è stato rinnovato.

Come promesso qualche tempo fa, gli utenti autorizzati sono oggi in grado di raggiungere aree a loro riservate: questo fatto permetterà di disporre di tutta la documentazione legata alle pratiche in corso, senza le preoccupazioni legate alla gestione di un archivio.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer