Nuovo accordo Stato-Regioni sulla formazione dei lavoratori: uso di particolari attrezzature

Versione stampabileVersione stampabileInvia emailInvia emailPDFPDF

Nel Supplemento Ordinario n. 47, Gazzetta Ufficiale n. 60 del 12 marzo 2012, è stato pubblicato l'accordo raggiunto il 22 febbraio u.s. dalla Conferenza permanente tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome.

Esso concerne
(...) l'individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell'art. 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche e integrazioni.

L'art. 73 del testo unico sulla sicurezza prevede specifici percorsi formativi per l'uso di attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari. Ora l'Accordo individua tali attrezzature, e stabilisce come devono essere strutturati i corsi di formazione, quanto devono durare, chi li può organizzare.

Per facilitare il lettore, si elencano di seguito le attrezzature citate nell'Accordo, con l'indicazione dei tempi di formazione previsti. Successivi commenti saranno pubblicati prossimamente in queste pagine.

Tipo di attrezzature Durata corsi parte teorica (h) Durata corsi parte pratica (h)
Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) 4 4 - 6 a seconda del tipo di PLE
Gru a torre 8 4 - 6 a seconda del tipo di gru
Gru mobili (autogrù) 7 (+ 4 con modulo aggiuntivo) 7 (+ 4 con modulo aggiuntivo)
Gru per autocarro 4 8
Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo 8 da 4 a 8 a seconda della tipologia di mezzo
Trattori agricolo o forestali 3 5 per ogni famiglia di trattori (su ruote o su cingoli)
Macchine movimento terra 4 da 6 a 12 a seconda della tipologia di mezzo
Pompe per calcestruzzo 7 7

I programmi prevedono che gli allievi superino test teorici e prove pratiche, e frequentino un monte ore minimo all'interno dei corsi. La qualifica ha validità quinquennale, al termine dei quali i lavoratori devono frequentare corsi di durata minima di 4 h, di cui almeno 3 ore relative alla parte pratica.

L'accordo entra in vigore 12 mesi dopo la pubblicazione in Gazzetta, pertanto il 12/03/2013. I lavoratori incaricati all'uso di una delle attrezzature sopra indicate dovranno sostenere i corsi entro 24 mesi (entro il 12/03/2015), a meno che non abbiano già frequentato un corso in precedenza. In tal caso:

  • se il corso era di durata pari a quella indicata dall'Accordo, con tanto di moduli teorici e pratici e verifica di apprendimento, il lavoratore deve solo organizzarsi per gli aggiornamenti;
  • se il corso prevedeva un modulo teorico, un modulo pratico ed una verifica di apprendimento, ma la durata era inferiore a quella indicata dall'Accordo, il lavoratore dovrà seguire il corso di aggiornamento entro il 12/03/2015;
  • se il corso (di qualsiasi durata) non prevedeva la verifica di apprendimento, il lavoratore dovrà seguire il corso di aggiornamento ed effettuare la verifica di apprendimento entro il 12/03/2015.

Sono previste anche importanti precisazioni relative alla qualifica dei soggetti formatori, ma di questo si tratterà più diffusamente nell'annunciato commento in fase di pubblicazione su questo sito.

Come abitudine, si allega in calce copia dell'Accordo citato.

AllegatoDimensione
2012-02-22_AccordoStatoRegioni_UtilizzatoriAttrezzature.pdf1.67 MB

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer